18 febbraio 2008

Kosovo 1999 - 2008

L'America che fu ci ha regalato il Kosovo indipendente. Nel 1999 la politica estera americana e la non - politica europea hanno infilato il Kosovo nei binari che percorriamo oggi, che portano all'indipendenza di un mini-stato formato su base rigidamente etnica del tutto incapace di sostenersi economicamente. E che crea nuovi problemi all'Europa (vedi la Spagna, che non può riconoscerne l'indipendenza per paura di tensioni con i baschi). E' curiosa la tempistica: la guerra del Kosovo fu una dimostrazione di forza di un modello di interventismo liberale sperimentato all'apice del successo post-guerra fredda degli Usa, ma diviene indipendente quando gli Stati uniti non hanno più la forza di essere una guida da imitare o la "lonely superpower". Giusto per ricordare le differenze tra il passato e il presente, andatevi a cercare (purtroppo non è reperibile on-line) "Il bacio di Madeleine, ovvero come (non) negoziammo A Rambouillet" di Federico Fubini, apparso sul secondo numero di Limes del 1999. E per pensare all'America di oggi guardate l'intervista di Marilisa Palumbo a Bruce Jentleson (ex consigliere di Al Gore) apparsa su "Europa".

1 commento:

Mattia D. ha detto...

C'è un commento disperato del Guardian: è rimasta solo la Russia a difendere i principi della Carta delle Nazioni Unite... Andiamo bene!

http://commentisfree.guardian.co.uk/
ilana_betel/2008/02/
of_all_the_outcomes_of.html