5 novembre 2008

Negli stati in bilico le cose vanno lentamente

In Virginia assegnati solo un milione di voti, siamo a un terzo.

9 commenti:

Kuda ha detto...

soprattuo sono lentissime in Ohio, e allora faccio un po' di sana dietrologia: Nessun osservatore internazionale è stato ammesso ai seggi elettorali dell'Ohio. Il chairman e CEO della Diebold è uno dei maggiori sponsor e organizzatori della campagna a favore di Bush e nel 2003 ha scritto che si era "impegnato ad aiutare l'Ohio a portare i suoi voti elettorali al presidente per il prossimo anno." Le nuove macchientte con touch screen della Diebold non creano documentazione cartacea di nessun voto. Detto altrimenti, non c'è maniera di controllare se le scelte registrate dalla macchina siano le stesse che sono state espresse dai votanti.

patrickmahy ha detto...

Qualcuno sa che cos'è quella macchia rossa che mi si è accesa dove dovrebbe esserci il Michigan?

Kuda ha detto...

dovrebbero essere il 2% delle schede...

patrickmahy ha detto...

Sì, ma è ignorare la distribuzione sociale e demografica del Michigan che mi irrita... Tanto più che adesso pure il NJ. Comunque effettivamente 1% in Ohio...

Kuda ha detto...

credo che cnn abbia appena dato il MI ad Obama

patrickmahy ha detto...

In Indiana si sta risalendo; -2,7 e siamo al 57% scrutinate; soprattutto in Florida +3,8 col 43% scrutinate.
Per me misteriosa la differenza tra NC e Virginia.

Kuda ha detto...

fox assegna new mexico a obama

patrickmahy ha detto...

Adesso NBC dà 175 a 70; la CNN 174 a 49; più parcamente il NYT 62 a 8.

patrickmahy ha detto...

In Indiana siamo risaliti ulteriormente a -1,9%; in Virginia adesso -2,6%; NC +4,1%, se tiene è sorprendente.