9 settembre 2009

Un altro fronte difficile: il Medio Oriente

Mentre l'America (e anche un po' il mondo) attende il discorso di stasera sulla riforma sanitaria, è bene fare il punto sulle attività dell'amministrazione sul processo di pace. E' questo uno dei pochi fronti sui quali il presidente può sperare di raggiungere qualche limitato successo che produca poi un sensibile miglioramento della posizione nella regione. Massimo Calabresi su Time ci spiega perchè Obama è così interessato a portare a casa qualche risultato: la minaccia di sanzioni contro l'Iran, nel caso piuttosto probabile che fallisca l'apertura al dialogo proposta dagli Usa, non è credibile se gli arabi filo-occidentali non la sostengono. Ma allo stesso tempo è difficile che questi paesi sostengano la politica americana se questa si dimostra inefficace nel bloccare gli insediamenti israeliani in Cisgiordania, una vera ipoteca contro qualsiasi speranza di nascita di uno Stato palestinese. Il quotidiano conservatore Jerusalem Post la vede in un'altra maniera: Obama si è alienato le simpatie del mainstream israeliano con la sua campagna contro gli insediamenti con il risultato che ora il ministro laburista (ma piuttosto guerrafondaio) Ehud Barak ha approvato una nuova ondata di costruzioni. Il fatto è, però, che l'asse si è veramente spostato negli Stati Uniti. Basta vedere l'editoriale di oggi del New York Times: un imprenditore palestinese spiega come la politica dei posti blocco israeliana abbia fermato lo sviluppo palestinese e che, nonostante quest'anno il PIL sia cresciuto del 7% (ritmi cinesi o indiani) è solo un rimbalzo momentaneo rispetto al meno 34% registrato dal 2000 in poi. Insomma, conclude l'editorialista-imprenditore, non esiste l'alternativa tra sviluppo economico e processo di pace. E' proprio per questo che sarà cruciale l'iniziativa americana che verrà pubblicizzata o durante il G-20 di Pittsburgh oppure all'assemblea dell'Onu: dalla velocità con cui procederà il processo di pace dipenderà in parte il negoziato con l'Iran e, a cascata, le possibilità di successo americano in Afpak.

2 commenti:

BMW ha detto...

............☆
...........****
..........******
.........********
........**********
......*************
.....*****HAPPY***
....*****************
...*******************
..*********************
...........****
...........****
...........****


HI:nice to meet you!

Thanks to friends all over the world to Taiwan to help the flood of support and also wishes everyone peace and happiness!

Food:
chocolate,彌月蛋糕,乳酪蛋糕
巧克力,蛋糕,中秋禮盒

Accommodation:
MOTEL,汽車旅館,台中汽車旅館

Clothing:
日系服飾,服飾批發,流行服飾

Housing:
法拍屋,法拍屋,法拍

Automotive:
大樓隔熱紙,汽車隔熱紙,隔熱紙

Health:
保健食品,樟芝,納豆

Marriage:
外籍新娘,大陸新娘,越南新娘
外籍新娘,大陸新娘,中國新娘

pet:
柴犬,哈士奇

Kitchenware:
室內設計,室內設計作品,歐化廚具,廚具
系統櫃,系統傢俱,傢俱,裝潢,廚具工廠

cleaning:
清潔公司,seo,網路行銷

yoga:
瑜珈,瑜珈教室,瑜珈補習班
瑜珈教學,瑜珈教室,高雄瑜珈

travel:
墾丁旅遊網,墾丁旅遊,高雄縣旅遊,高雄縣旅遊
阿里山旅遊,高雄旅遊,日月潭旅遊

Anonimo ha detto...

台東租車,花蓮租車,花蓮民宿,花蓮租車,台北租車,慕谷慕魚,慕谷慕魚,花蓮租機車,花蓮租車,花蓮飯店,花蓮住宿,台北租車,花蓮包車,花蓮租車,花蓮租車,花蓮旅遊,花蓮租車,花蓮旅遊,花蓮租車,花蓮旅行社,花蓮租車,花蓮租車,花蓮租車,花蓮海洋公園,花蓮包車,花蓮旅遊,花蓮包車,花蓮租車,花蓮旅遊,花蓮租車,花蓮租車,花蓮租車,花蓮租車,花蓮租車費用,旅行社,花蓮旅遊,花蓮旅行社,花蓮旅行社台東旅遊花蓮住宿,太魯閣國家公園,兆豐農場,理想大地,七星潭,花蓮地圖,花蓮飯店,花蓮租車,台東租車,花蓮賞鯨,花蓮溯溪,