5 maggio 2009

Tutti parlano di Chrysler, e noi parliamo di città senza auto

Chi è disposto a finanziare, con soldi pubblici, la de-automobilizzazione delle città? Cerchiamo qualcuno disposto a una politica neo-keynesiana di investimenti contro l'uso dell'automobile. Chiamateci.

Prima, leggete la nota di Alessandro Coppola, da Manhattan, su spazio urbano e mezzi di trasporto. Un diario da leggere.

1 commento:

juhan ha detto...

Io mi ricordo che alla fine degli anni '70 su quel ponte c'era un notevole traffico di ciclisti. Io l'ho fatto a piedi diverse volte perché se compravo la bici (dove?) poi cosa ne facevo quando tornavo a casa?